Anestesia e Rianimazione

Servizio di Anestesia e Rianimazione

Ubicazione  al 3° piano ala “SUD”

Responsabile Dr. Augusto Coan - Telefono 0422 428 391

Caposala Suor Aline – Telefono 0422 428 384

 

Responsabile Dr. Augusto Coan: Specialista in Anestesiologia e Rianimazione – Scienza Alimentazione

Dr.ssa Francesca Da Rin: Specialista in Anestesiologia e Rianimazione

Dr. Giuseppe Luccisano: Specialista in Anestesiologia e Rianimazione

Dr. Mariano Pinelli: Specialista in Anestesiologia e Rianimazione

Dr. Giuseppe Traversa: Specialista in Anestesiologia e Rianimazione

 

ATTIVITA':

Preparazione  e conduzione dell’anestesia generale e loco regionale, controllo del paziente fino alla dimissione dal blocco operatorio.

Il servizio garantisce le valutazioni pre-anestesiologiche, l’assistenza in sala operatoria ed in terapia intensiva postoperatoria, la consulenza alla terapia antalgica, la consulenza alla nutrizione parenterale.

 

 

Staff Medici

Dr. Augusto Coan

Laurea in Medicina e Chirurgia, Specialità in Anestesia e Rianimazione

Ha prestato servizio all’Ospedale Monselice, all’Ospedale di Treviso, dal Settembre 1978 inizia la sua attività nel Servizio di Anestesia e Rianimazione presso l’Ospedale Generale di Zona “San Camillo”, diventa Responsabile del Servizio di Anestesia e Rianimazione nel Dicembre del 1993.

Lavori scientifici cui ha partecipato in qualità di Relatore:

  • Criteri clinici di ammissibilità in sala risveglio postoperatoria (SRP) : gli eventi avversi predittivi del ricovero (Collegio dei primari di anestesia e rianimazione del triveneto) Acta Anaestk. Italica 50,81-103,1999
  • Induction, intubation and minor postoperative complications. Polycentric study (collegio dei primari di anestesia e rianimazione del triveneto) Acta   Italica 51,231- 244,2000
  • Assistenza anestesiologica ed anestesia locale per intervento di ernia inguinale secondo Lichtenstein ARL.2001;10: 180-182
  • Il controllo delle infezioni correlate pratiche assistenziali come aspetto del Risk Management : aspetti teorici. ( Università degli studi di Trento.  Dipartimento di informatica e studi aziendali ) 26- 11.2008

 

Dr.ssa Francesca Da Rin

Laureata novembre 1991

Specialità Dicembre 1997

Inizia la sua attività presso il Servizio di Anestesia e Rianimazione dell’Ospedale Generale di Zona “San Camillo” nel 1998

 

Dr. Giuseppe Luccisano

Laureato  luglio 1995

Specialità Dicembre 2004

Inizia la sua attività presso il Servizio di Anestesia e Rianimazione dell’Ospedale Generale di Zona “San Camillo” nel 2005

 

Dr. Mariano Pinelli

Laureata novembre 1986

Specialità luglio 1990

Ha prestato servizio presso l’Ospedale di Mestre e San Donà di Piave

Inizia la sua attività presso il Servizio di Anestesia e Rianimazione dell’Ospedale Generale di Zona “San Camillo” nel 1991

 

  DESCRIZIONE DEL SERVIZIO:

 

Le prestazioni fornite dal servizio di Anestesia e Rianimazione sono varie e così suddivise :

Anestesia clinica rappresenta una grossa percentuale del lavoro svolto da tutto il reparto.

Vengono eseguite anestesie sia in regime di elezione che d’urgenza nell’arco delle 24 ore disponendo di una guardia anestesiologica nelle 12 ore diurne e di una reperibilità nelle 12 ore notturne.

Le specialità presenti in ospedale sono:

Chirurgia generale

       “       vascolare

       “       plastica ricostruttiva

       “       ginecologica

       “       ortopedica protesica

       “       urologica

       “       proctologica

       “       della mano

       “       Piede diabetico

 

Pre-ricoveri : preparazione del paziente operando in regime di elezione da parte del personale medico ed  infermieristico che si prende cura del paziente con l’esecuzione degli esami pre-operatori , la visita anestesiologica di idoneità all’intervento e di eventuali visite specialistiche laddove necessarie.

Lo scopo del pre-ricovero è migliorare la preparazione e l’assistenza del paziente che deve essere sottoposto ad anestesia.

I pazienti possono essere ricoverati in varie modalità di ricovero :

  • Ambulatoriali
  • Day Surgery

 

Ricovero ordinario

I tipi di anestesia che si eseguono sono : 

  • Anestesia generale ( paziente intubato o in maschera laringea )
  • Sedazione profonda
  • Anestesie loco-regionali ( a. spinale, a. spinale selettiva, a. peridurale)
  • Anestesia plessica 

Tutte le attrezzature di ventilazione del paziente nelle sale operatorie prevedono la possibilità di ventilazione a circuito chiuso.

Per il monitoraggio è in uso un protocollo rapportato alla complessità dell’intervento. È previsto il monitoraggio pre- e postoperatorio nelle presale do sono predisposti altri monitor e saturimetri.

 

La terapia antalgica postoperatoria è assicurata da infusioni sia endovenose sia per sondini peridurali con l’ausilio di pompe elastomeriche per 24-48 ore o più.

Per interventi particolarmente complessi e/o per le condizioni critiche dei pazienti è prevista la possibilità del ricovero in Terapia Intensiva.

 

Attività esterne

Il personale medico ed infermieristico del reparto provvede alle urgenze ed emergenze nei reparti.

Si da assistenza per l’endoscopia , la risonanza magnetica in regime di elezione.

Posizionamento di dispositivi venosi centrali.

Dal gennaio 2015 tutti i carrelli d’emergenza in collaborazione con la Direzione Sanitaria sono mensilmente controllati dalla U.O. di anestesia.

 

Terapia Intensiva

 

La sala di T.I. è situata al 3° piano a livello del blocco operatorio ed è dotata di due letti di rianimazione completti di monitoraggio dei parametri vitali e delle attrezzature di ventilazione meccanica.

La mission è l’assistenza al paziente critico che necessita di un elevato livello di cura in quanto affetto da una o più insufficienze d’organo tali da comportare pericolo di vita o insorgenza di complicanze maggiori.

L’assistenza comprende un insieme di interventi integrati a vari livelli che coinvolgono medici ed infermieri professionali della nostra U.O. e medici consulenti specialisti.

L’assistenza, a grandi linee, è rivolta a: pazienti chirurgici in elezione o in urgenza provenienti dalle sale operatorie e a pazienti provenienti da reparti di degenza.

 

Terapia Antalgica

 

La prevenzione, la diagnosi e cura del dolore fanno parte integrante del nostro lavoro rivolto al paziente.

L’attività ambulatoriale di terapia del dolore prevede l’accesso di pazienti provenienti dal territorio con richiesta del medico di medicina generale e prenotazione della visita specialistica tramite il CUP o in libera professione sempre previo appuntamento.

L’altra attività è la consulenza per i pazienti ospedalizzati qualora le terapie usuali non soddisfino il controllo del dolore sia di origine chirurgica, cronica maligna o cronica benigna.