Servizio Endoscopia Digestiva

‡ UBICAZIONE: Ambulatorio 3° piano Ala “Sud”

  • Responsabile: Direzione Sanitaria
  • Caposala Suor Silvia
  • Informazioni telefoniche 0422 428 254

 

Dr. Franco Accordi: Specialista in Chirurgia Generale

Dr.ssa Doralba Mastrogiacomo: Specialista in Chirurgia Generale

Dr. Luca Pulzato: Specialista in Chirurgia Generale

Dr. Renato Follador: Specialista in Chirurgia Generale, Gastroenterologia Endoscopia Digestiva

Dr. Giulio Mancinelli: Specialista in Chirurgia Generale, Chirurgia Apparato Digerente e Endoscopia Digestiva

Dr. Fabio Vianello: Specialista in Gastroenterologia Endoscopia Digestiva, Medicina Interna

 

Staff Medici

 

Dr. Franco Accordi
Ha diretto per trent’anni il Servizio di Endoscopia Digestiva del monoblocco Ospedaliero di Padova. Ha al suo attivo oltre 25.000 indagini di Endoscopia diagnostica ed operativa. Responsabile dal 1998 del Modulo di Endoscopia Digestiva Chirurgica dell’Azienda Ospedaliera di Padova. Ha al suo attivo oltre 60 pubblicazioni su riviste Nazionali ed Estere. Presta servizio in qualità di libero professionista presso il servizio di Endoscopia all’Ospedale Generale di Zona “San Camillo” nel 2014.

 

Dr. ssa Doralba Mastrogiacomo
Laureata presso l'Università di Bologna. Specializzata in Chirurgia Generale presso l'Università di Padova. Da settembre 2015 ad oggi incarico libero-professionale come Chirurgo Generale presso l’Endoscopia Digestiva dell’Ospedale generale di zona San Camillo di Treviso. Segretario della Società Italiana di Endoscopia Chirurgica (I.S.S.E.) Triveneto (2015-2018).

 

Dr. Luca Pulzato

Laureato e Specializzato in Chirurgia Generale presso l’Università di Padova.
Ha svolto la propria attività Endoscopica presso l’Ospedale di Padova dal 1996 al 2000 e successivamente, in qualità di Libero Professionista, presso l’Ospedale San Camillo.

 

DESCRIZIONE DEL SERVIZIO

Il Servizio di Endoscopia Digestiva effettua oltre 7.500 prestazioni all’anno a favore di pazienti ambulatoriali e ricoverati; tali prestazioni si differenziano per livello di complessità, dalle indagine diagnostiche, alla procedura operative, rispondendo alla estrema diversificazione nella domanda clinica e nella offerta tecnologica,

Le attività ambulatoriali: Visite specialistiche, esami di Colonscopia e Gastroscopia con Biopsie e Polipectomie.

LA COLONSCOPIA

La colonscopia permette di esaminare il grosso intestino. Una sonda flessibile, con una telecamera alla estremità, viene introdotta attraverso l’orifizio anale e condotta fino al fondo cecale (estremità destra del colon).
L’esame ha una durata variabile, in media 10-15 minuti; può essere però necessario un tempo maggiore, in base alla conformazione e lunghezza del colon, a precedenti interventi chirurgici, presenza di polipi da asportare ecc.

PREPARAZIONE

Per ottenere una buona visualizzazione del colon, è necessaria una accurata pulizia intestinale: si raccomanda di eseguire le indicazioni fornite al momento della prenotazione. Oppure si possono scaricare dal sito, aprendo l’interfaccia dedicata alla Modulistica.

GASTROSCOPIA (EGDS)

La gastroscopia permette di esaminare l’esofago, lo stomaco ed il duodeno. Una sonda flessibile di piccolo calibro (meno di 1 cm), viene introdotta attraverso la bocca e condotta fino alla seconda porzione duodenale. L’esame ha una durata variabile, in media 3-5 minuti; può essere però necessario un tempo maggiore, in base alla conformazione dello stomaco e alla eventuale necessità di manovre operative o di numerosi prelievi bioptici. Durante l’esame potrà avvertire una sensazione di gonfiore, dovuta all’aria che viene insufflata nello stomaco per distenderne le pareti. Questa sensazione persisterà per qualche minuto anche dopo la conclusione dell’esame, ma si esaurirà spontaneamente.

PREPARAZIONE

Per la gastroscopia non è necessaria alcuna preparazione, ma e si raccomanda di eseguire le indicazioni fornite al momento della prenotazione, poiché è necessario il digiuno. Oppure si possono scaricare dal sito, aprendo l’interfaccia dedicata alla Modulistica.


PER ENTRAMBI GLI ESAMI SI CONSIGLIA DI PRESENTARSI CON:

- Impegnativa del Medico Curante
INDISPENSABILE per le prestazioni in regime di convenzione. In mancanza della impegnativa, sebbene l’esame sia stato regolarmente prenotato, non sarà possibile fornire la prestazione. L’impegnativa non è necessaria per prestazioni in regime libero-professionale.
- Referti di precedenti esami endoscopici, esami bioumorali, cartelle cliniche, lettere di dimissione ecc.

AVVERTIRE IL MEDICO IN CASO DI:

- Presenza di patologia valvolare cardiaca ed eventuale necessità di eseguire la profilassi dell’endocardite batterica (consultare il Medico di Famiglia).
- Presenza di patologie respiratorie
- Stato certo o presunto di gravidanza

FARMACI/ALLERGIE

Prima dell’esame verranno richieste informazioni riguardo eventuali terapie in atto, in particolare l’uso di farmaci antiaggreganti o anticoagulanti, e la presenza di eventuali allergie.

 

 

NON SOSPENDERE LA TERAPIA ABITUALE.

Chiedere informazione al Medico di famiglia qualora sia in atto terapia con antiaggreganti o anticoagulanti, per definire la eventuale necessità di una sospensione del farmaco. Tutti gli altri farmaci non devono essere sospesi.

SEDAZIONE

Non si effettua la sedazione profonda, i pazienti che necessitano di questo servizio sono pregati di prendere appuntamento presso il CUP Provinciale dell’ULSS9 di Treviso.

Si effettua solo una sedazione Cosciente e poiché i farmaci utilizzati comportano un rallentamento dei riflessi, è necessario, nelle 12 ore successive, evitare di guidare veicoli o utilizzare macchine o strumenti che richiedano un elevato livello di attenzione.
E’ pertanto opportuno, il giorno dell’esame, essere accompagnati da persona in grado di guidare.

BIOPSIE

Durante l’esame endoscopico si verifica spesso la necessità di eseguire biopsie, prelievi di minuti frammenti di tessuto, necessarie per una maggiore accuratezza diagnostica. I frammenti prelevati vengono in seguito esaminati al microscopio.

POLIPECTOMIE

Un polipo è una formazione caratterizzata da crescita di tessuto all’interno del lume intestinale, con dimensioni variabili da 1-2 mm a masse di parecchi centimetri. Polipi di piccole dimensioni (2-5-30 mm), oppure più grandi, se forniti di un adeguato peduncolo (ponte di tessuto che separa il polipo dalla parete intestinale, possono essere asportati durante l’endoscopia. Polipi di maggiori dimensioni spesso richiedono un intervento chirurgico. I polipi asportati vengono sempre esaminati al microscopico, per valutarne le caratteristiche istologiche, il grado di eventuale malignità, l’asportazione completa o parziale. Bisogna comunque ricordare che solo una piccola percentuale di polipi presenta caratteristiche di malignità.

COMPLICANZE

Le principali complicanze dell’endoscopia, del resto rare, sono rappresentate dalla emorragia e dalla perforazione intestinale. Entrambe possono verificarsi con maggiore probabilità durante manovre operative, come la polipectomia. L’emorragia, in genere non grave, viene generalmente gestita con manovre endoscopiche. La perforazione può richiedere un intervento chirurgico.

RIENTRO A DOMICILIO

Dopo la conclusione dell’esame, il paziente verrà fatto riposare per 30-40 minuti, in modo che possa smaltire parte della sedazione. In seguito potrà fare rientro al proprio domicilio, accompagnato da persona in grado di guidare. Nelle ore successive può persistere un leggero senso di gonfiore addominale, che in genere scompare spontaneamente. Può rivelarsi utile applicare una borsa di ghiaccio sull’addome, per una o due ore.

 

PRENOTAZIONI CONVENZIONATE FANNO PARTE DEL CUP PROVINCIALE UFFICIO PRENOTAZIONE del “San Camillo”:
Orario prenotazioni tutti i giorni dalle ore 08.00 alle ore 18.00
Il Sabato dalle ore 08.00 alle ore 12.00

TELEFONICAMENTE

Convenzionate SSN: 0422 4281 (Opzione 1 e poi 2)  Dal lunedì al venerdì 08.00 – 18.00
Prenotazioni private: 0422 4281 (Opzione 1 e po1)  Dal lunedì al venerdì 08.00 – 18.00

Visite Specialistiche, Colonscopia e Esofagogastroduodenoscopia (E.G.D.S).

Per prenotazioni in regime di Libera Professione non è necessaria l’impegnativa del Medico di Medicina Generale.
All’Ospedale “San Camillo“ prenotano le visite Private, solo per questo Ospedale

 

RITIRO REFERTI

Al termine dell’esame viene consegnata la refertazione relativa, solo qualora si sia resa necessaria l’esecuzione di Esame Istologico riceverà il Documento MO AQI 30 (Richiesta documentazione Sanitaria) dove viene indicata una data approssimativa di 15/20 giorni lavorativi per il ritiro dell’esito.

Per il ritiro da parte di altra persona, parente o familiare del soggetto che ha eseguito l’esame, serve la delega dello stesso più i documenti di riconoscimento di entrambi.

A volte il paziente viene contattato se l’esame rimane in giacenza oltre il tempo previsto, ove evitare di avvalersi del
MANCATO RITIRO DEI REFERTI: L’art. 4 punto 18 della Legge 30 dicembre 1991 n. 412 recante: “Disposizioni in materia di finanza pubblica” stabilisce che:” Dal 1° Gennaio 1992 i cittadini che non abbiano ritirato i risultati di visite e/o esami diagnostici e di laboratorio sono tenuti al pagamento per intero della prestazione usufruita. “


DOCUMENTI SCARICABILI:

Procedure Endoscopiche e Rischio di Emorragia

Consenso informato sedazione cosciente

Questionario per sedazione in Endoscopia

Consenso informato EGDS

Consenso informato Colonscopia

Preparazione EGDS

Preparazione Colonscopia